Immagine non disponibile

Fondo Repertorium Fontium Historiae Medii Aevi

 

Il Repertorium fontium historiae medii aevi è stato un progetto editoriale promosso e coordinato dall'Istituto storico italiano per il Medio Evo, insieme all'Unione degli istituti di archeologia, storia e storia dell'arte in Roma.

La documentazione prodotta e conservata rispecchia il lavoro svolto, dall’Istituto storico italiano per il medio evo e patrocinato da questo e da altri 45 tra Istituti e Accademie internazionali, di coordinamento di 27 comitati nazionali, ai quali sono da aggiungere alcune commissioni speciali.

Le carte del Fondo Repertorium fontium histoiriae medii aevi, che si sono andate depositando dal 1953 al 2007 (anno di inizio e di conclusione del progetto editoriale), sono oggi fruibili e consultabili dagli studiosi grazie al riordinamento effettuato. Al riordinamento ha fatto seguito la schedatura analitica che agevola le possibili ricerche documentarie.

I documenti relativi al Repertorium sono stati dichiarati di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica per il Lazio del Ministero per i beni e le attività culturali ai sensi del Dpr 1409/63 il 7 febbraio 1992, e posti sotto la vigilanza dello Stato quale fonte preziosa per la storia della cultura italiana del Novecento. 

pdf

Inventario Repertorium
Scarica il file