Immagine non disponibile

Fonti per la storia dell'Italia medievale. Identità nazionale ed euromediterranea

Coordinatore: 
Massimo Miglio (Istituto storico italiano per il medio evo)

Responsabili di Unità:
Concetta Bianca (Università di Firenze)
Sebastiano Gentile (Università di Camerino)
Carla Frova (Università di Perugia)
Anna Maria Oliva (Istituto di storia dell’Europa mediterranea CNR)

Progetto è stato cofinanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca attraverso il Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base nell'ambito del Programma strategico "Eredità e prospettiva nelle Scienze Umane". Anni 2003-2007. Il Progetto è chiuso ma alcune attività sono ancora in corso. Due volumi sono in preparazione

Il Progetto aveva come obiettivo l’edizione di fonti medievale di aree meno presenti nel panorama storiografico italiano.
Le Unità coinvolte nel progetto erano:

  • Istituto storico italiano per il medio evo, con tre giovani ricercatori con esperienze di studio e pubblicazioni di fonti, un ricercatore esperto di informatica applicata alle scienze umane, un’unità di personale con compiti di segreteria e coordinamento.
  • Istituto sui rapporti italo iberici (CNR) di Cagliari, oggi Istituto di storia dell’Europa mediterranea, con cinque ricercatori CNR ed un associato dell’Università di Cagliari con esperienza di studio ed edizione di fonti, oltre ad un collaboratore tecnico a supporto dell’unità. La ricerca prevedeva l’edizione di fonti della Sardegna catalano-aragonese in epoca medievale.
  • L’Università di Cassino, presso cui opera un gruppo di ricercatori da tempo impegnati nella ricerca nel settore storico e filologico. La loro attività prevedeva l’edizione su cd-rom di tutte le opere di Marsilio Ficino, al fine di costituire un corpus completo,  accanto alle tradizionali edizioni critiche, che pure si prevedeva di pubblicare.
  • Il Dipartimento di Scienze storiche dell’Università di Perugia, con quattro studiosi di provata esperienza nel lavoro di ricerca e repertoriazione delle fonti. La loro attenzione si è rivolta in particolare verso fonti importanti nello studio della storia comunale italiana e della storia delle università.

  • L’Università di Firenze ha collaborato con un giovane ricercatore con esperienza di studio e pubblicazione di fonti e un docente esperto nel settore filologico e storico.

Nel 2004, nell’ambito del FIRB, si è svolto il Seminario di Studi “Fonti del regno di Sardegna: un progetto di edizione”, tenutosi a Cagliari l’11-12 novembre 2004 e organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa mediterranea  CNR in collaborazione con l’Istituto Storico Italiano per il Medioevo.

Nel 2012 è uscito, nella Collana Fonti per la storia dell’Italia medievale, il  volume  Lettere regie alla città di Cagliari il Fondo Carte reali dell’Archivio comunale di Cagliari, I. 1358-1416, Roma 2012