Immagine non disponibile

Le più antiche carte del capitolo della cattedrale di Benevento

Anno: 2002

Numero Collana: 52.

a cura di V. De Donato - A. Ciaralli - V. Matera, pp. 422
Prezzo 63,75 Non disponibile
Indice Sommario
Introduzione VII
Le Carte del Capitolo Beneventano 1
INDICI  
I. Rogatari e scrittori dei documenti 369
II. Giudici che sottoscrissero i documenti 371
III. Indice degli antroponimi e dei toponimi 372
IV. Opere citate con abrreviazione 411

Il volume presenta l’edizione critica di 140 documenti pertinenti la Cattedrale di Benevento, conservati nella Biblioteca del Capitolo della medesima Cattedrale. L’arco cronologico percorso va dal 668 (data cui vorrebbe risalire lo spurio diploma di papa Vitaliano per Barbato vescovo di Benevento) al 1200. Va sottolineato che si editano anche alcuni documenti oggi irreperibili in Biblioteca, grazie alla riproduzione fotografica ordinata nel 1938 da Franco Bartoloni. A Lui, che progettò in quei lontani anni questo lavoro, è idealmente dedicata l’opera, realizzata grazie alla cooperazione di Vittorio De Donato, allievo e collaboratore di Bartoloni, e di due più giovani studiosi, Antonio Ciaralli e Vincenzo Matera. Questi ultimi hanno provveduto altresì al riesame dell’intero fondo documentario e dei cartari e hanno curato gli indici toponomastico ed antroponomastico, nonché l’impianto bibliografico del volume.

Il volume si segnala, tra l’altro, in quanto offre l’edizione critica dell’unico documento privato originale di Benevento del IX secolo e di uno dei più interessanti diplomi principeschi (datato all’898); vengono alla luce anche gli unici documenti privati del X secolo pervenutici in originale nonché numerosi diplomi emanati da pubbliche autorità. Non mancano però atti, dalle esteriorità più dimesse, che ci informano, talora con qualche minuzia, su interessantissimi aspetti dell’amministrazione della giustizia, della topografia, dell’edilizia e della vita quotidiana a Benevento tra XI e XII secolo.

Il volume costituisce la più nutrita edizione critica di documenti beneventani sinora apparsa ed è atteso dalla comunità scientifica da oltre cinquanta anni. Esso sostituisce finalmente opere, pur meritorie, come la vetusta Italia sacra dell’Ughelli, cui i cultori delle antichità beneventane, per quanto consci delle gravi carenze, erano costretti sinora a ricorrere.

I curatori

Vittorio De Donato è stato professore ordinario di Paleografia e diplomatica nelle Università di Bari, Napoli e Roma Tor Vergata.

Antonio Ciaralli è ricercatore nell’ambito delle discipline paleografiche. Attualmente incardinato nell’Università di Verona, vi tiene i corsi di Paleografia e di Diplomatica.

Vincenzo Matera è ricercatore nell’ambito delle discipline paleografiche. Attualmente incardinato nell’Università di Roma La Sapienza, ha tenuto per quattro anni accademici il corso di Paleografia e diplomatica nell’Università di Bologna.