Immagine non disponibile

Annales Cavenses

Anno: 2011

ISBN: 978-88-89190-84-5

Numero Collana: 9.

a cura di F. Delle Donne, pp. XLII, 94, 16 tavv.
Prezzo 21,25 Aggiungi al carrello

I cosiddetti Annales Cavenses, anche se non nascono come opera a sé - perché nel momento della loro compilazione si appoggiano, in maniera simbiotica, su schemi cronologici preesistenti - costituiscono una importante fonte per la storia dell’Italia meridionale. Essi, con il loro singolare e a volte ingegnoso sistema di annotazione, offrono, inizialmente, solo un elenco di imperatori, o di accadimenti, come eclissi, elezioni di abati, morti di signori locali. Tuttavia, man mano che si va avanti negli anni e ci si avvicina all’epoca del loro compilatore, o, meglio, dei loro compilatori, quel semplice catalogo si trasforma in narrazione più distesa, arricchita di informazioni, che si fanno sempre più ampie e strutturate, rivelando anche l’atteggiamento ideologico: un atteggiamento che a volte poteva risultare tanto compromettente da spingere il successivo compilatore a correggere o, addirittura, a cancellare irrimediabilmente quanto era stato scritto in precedenza. Gli Annales Cavenses costituiscono, insomma, un’attestazione esemplare di uno dei più caratteristici prodotti della storiografia medievale.

The so-called Annales Cavenses are not originally conceived as an independent work, because their compilation depends, in a symbiotic way, on preexisting chronological tables; nevertheless, they are an important source for the history of Southern Italy. With their unique and sometimes ingenious system of marginal annotations, they provide, initially, only a list of emperors or events, such as eclipses, election of abbots, deaths of local lords. However, as we go forward over the years and we approach the time of their compiler, or compilers, the simple catalogue comprehends longer and more structured information, showing also the ideological leaning and the culture of the author. Some particular information, however, could be so compromising that the next compiler was forced to correct or erase what had been written earlier. Annales Cavenses, in short, represent an eloquent example of the most characteristic products of medieval historiography.