L'Istituto storico italiano per il medio evo rimarrà chiuso nei giorni 24 e 31 dicembre
Immagine non disponibile

Nicolò da Cividale e Francesco di Nasutto da Udine notai patriarcali

Sebastiano Blancato - Elisa Vittor, con la supervisione di Laura Pani

Anno: 2018

ISBN: 978-88-87948-44-8

Numero Collana: 20

pp. 424 + 3 figure colori
Prezzo 30,60 Aggiungi al carrello

Con la pubblicazione di questo volume, dopo quelli dedicati a Gualtiero da Cividale e a Giovanni da Lupico, l’Istituto Pio Paschini termina l’edizione di note, imbreviature e registri dei notai del patriarca di Aquileia della seconda metà del Duecento. Si tratta dell’epoca in cui nel Patriarcato si assestò la prassi dei ‘documenti su libro’ e si vennero definendo ruolo e funzioni dei notai pubblici. I manoscritti superstiti sono solo un campione della pratica di scrittura di questi notai. Hanno tuttavia permesso di comprendere le prassi documentarie dei notai che lavorarono per il patriarca Raimondo della Torre, mentre la ricerca archivistica ne ha meglio delineato il profilo biografico e professionale. Allo storico l’edizione di queste fonti fornisce una messe di informazioni su uomini, luoghi, relazioni sociali, economiche e politiche del Patriarcato sullo scorcio del Duecento.